Corsi

I workshop specialistici per operatori organizzati da ATER Formazione

Postato il Aggiornato il

Ater Formazione organizza una serie di workshop a pagamento pensati specificamente per operatori della cultura, su temi di grande attualità ed importanza. I primi 3 workshop si svolgeranno da gennaio a marzo, con cadenza mensile, e saranno dedicati a tematiche come La Progettazione Europea, Il Web e i Social Media, Il Fund Raising e la Sponsorizzazione.

Una serie di incontri pensati per chi lavora, o si vuole specializzare, nel settore culturale: teatri, musei, festival, enti culturali, organizzatori di eventi, agenzie di promozione, …

I workshop sono tenuti da professionisti di grande esperienza su queste tematiche. L’approccio sarà pratico e operativo, per favorire il dialogo e il continuo confronto con il docente e tra i partecipanti stessi, anche grazie all’analisi di case history italiane e internazionali.

I workshop si svolgeranno presso le aule di Fondazione Ater Formazione, via Oberdan 24, Bologna, tel. 051/273682, mail: infocorsi@ater.emr.it.

Questi i workshop previsti:

LA CULTURA NELLA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA: progettare “Europa creativa” crea-eu_banner-01

Quando: Venerdì 24 (9,30-18,30) e sabato 25 gennaio 2014 (9,30-13,30)

I programmi comunitari rappresentano una rilevante opportunità di finanziamento per i progetti culturali. La loro progettazione e gestione richiede, tuttavia, una capacità di progettazione e di monitoraggio specifica e l’utilizzo di risorse professionali dedicate. Il workshop fornisce una chiara visione delle opportunità europee dedicate alla cultura attivate nel nuovo periodo di programmazione 2014-2020 concentrando la propria attenzione ai programmi a gestione diretta attivati di recente.

Un workshop condotto da Andrea Pignatti, Presidente di InEuropa Srl società di servizi sui finanziamenti comunitari per Enti Locali, Fondazioni ed operatori culturali. Coordinatore del sito Europafacile.

Quota d’iscrizione: 240 €+IVA. Per chi si iscrive entro il 20 gennaio 2014 il costo è di 200 €+IVA

Scarica la presentazione e il modulo di iscrizione al Workshop seguendo i link.

SOCIAL MEDIA PER LA CULTURA 

social_by_mkhmarketing

Quando: da giovedì 27 febbraio a sabato 1° marzo 2014 (giovedì e venerdì dalle 9,30 alle 18,30; sabato dalle 9,30 alle 13,30

Il web e i social media sono diventati un mezzo di comunicazione indispensabile, ancor più per un settore, come quello culturale, dove, per sua stessa natura, la relazione con il pubblico e gli utenti è molto stretta e immediata.  Un workshop che insegna a creare,  gestire, sviluppare una efficace ed efficiente attività web e social network, per ottenere i migliori risultati di comunicazione, ma anche di promozione e vendita.

Un workshop condotto da Andrea Maulini, consulente di digital marketing per alcune tra le principali istituzioni culturali italiane. Ha sviluppato sistemi social media di rilevanza internazionale, come quelli per Piccolo Teatro di Milano, Teatro di San Carlo di Napoli, Festival dei 2Mondi di Spoleto, Festival Puccini di Torre del Lago.

Quota d’iscrizione: 390 €+IVA. Per chi si iscrive entro il 17 febbraio il costo è di 350 €+IVA

Scarica la presentazione e il modulo di iscrizione al Workshop seguendo i link.

FUNDRAISING, CROWDFUNDING E SPONSORIZZAZIONE PER LA CULTURA fundraising

Quando: da giovedì 27 a sabato 29 marzo 2014 (giovedì e venerdì dalle 9,30 alle 18,30; sabato dalle 9,30 alle 13,30)

L’importanza del fundraising deriva dall’esigenza di fondazioni, imprese e associazioni culturali – grandi e piccole – di raggiungere la sostenibilità economica e finanziaria e quindi di professionalizzarsi, di essere più competitive ed efficaci e rispondere meglio alla missione per la quale esistono. Un workshop finalizzato allo sviluppo di capacità tecniche e pratiche di raccolta fondi testate a livello internazionale.

Un workshop condotto da un team di consulenti e formatori esperti in fundraising per la cultura:  Luciano Zanin, Marianna Martinoni, Davide Moro.

Quota d’iscrizione: 390 €+IVA. Per chi si iscrive entro il 17 marzo il costo è di 350 €+IVA.

Scarica la presentazione e il modulo di iscrizione al Workshop seguendo i link.

Sono previste condizioni speciali per chi si iscrive a tutti i workshop.

Il costo per i 3 workshop, infatti, è di 850€+IVA, invece di 1.020€+IVA.

Creare Futuro: nuove competenze culturali e creative per lo sviluppo delle imprese e dei territori dell’Emilia-Romagna colpita dal sisma

Postato il

Ater Formazione, con il Finanziamento della Regione Emilia Romagna e il Contributo di Solidarietà del Fondo Sociale Europeo, realizza insieme ad un’ampia rete di partner un Piano Settoriale per lo sviluppo di competenze dall’alto contenuto innovativo relative al settore delle Industrie Culturali e Creative. 

8423040935_3cb7577a89_o

 

Leggi il seguito di questo post »

Comunicare la cultura. Intervista ad Angelo Varni

Postato il Aggiornato il

Angelo Varni è il direttore della Scuola Superiore di Giornalismo dell’Università di Bologna. Parteciperà al corso di Fondazione Ater dedicato alla comunicazione culturale in qualità di docente. Lo abbiamo intervistato chiedendogli qualche anticipazione sui temi che tratterà durante le lezioni

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: Secondo la sua esperienza professionale, in che modo i nuovi mezzi hanno cambiato il modo di comunicare e quanto importa conoscerli ed essere in grado di utilizzarli?

ANGELO VARNI: La risposta è ovvia: i nuovi mezzi di comunicazione hanno trasferito l’informazione verso un livello di velocità e di immediatezza prima sconosciuto. Questo comporta tanto le necessarie competenze nell’uso di strumentazioni ben più numerose rispetto alla tradizionale abilità di scrittura, quanto una rapidità interpretativa dell’evento che richiede un ricco bagaglio di competenze estese a più campi del sapere. Paradossalmente, cioè, il ridursi degli spazi a disposizione per una trattazione della notizia obbliga il comunicatore ad evitare il rischio di superficialità attraverso l’acquisizione di un bagaglio conoscitivo immediatamente a disposizione.

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: Che impatto hanno avuto i nuovi media nell’ambito della comunicazione culturale?

AV: Per quanto si riferisce alla comunicazione culturale il cambiamento più rilevante ha riguardato l’uso delle reti informative personalizzate e socializzate. La comunicazione deve, quindi, sempre più organizzare un pubblico specifico, essere in grado di selezionarlo e di rapportarsi ad esso con un linguaggio consapevole delle sue esigenze e delle sue caratteristiche peculiari. Social network e blog stanno sostituendo, anche a livello delle grandi istituzioni culturali, i tradizionali messaggi affidati a strumenti cartacei con evidente necessità di saperli usare nel modo più appropriato.

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: Nuovi strumenti, nuove figure professionali. Quali sbocchi professionali esistono e perché consiglierebbe questo corso?

AV: Un simile cambiamento di strumenti e di linguaggi richiede senza alcun dubbio una preparazione specifica sia in termini di linguaggio che sotto il profilo di un continuo aggiornamento delle tecnologie via via modificantesi a ritmi accelerati. È con tale preparazione che sarà possibile rispondere alle domande di un mercato del lavoro spesso sollecitato dal “nuovo”, ma sovente incapace di capirne fino in fondo le potenzialità, al punto che forse appare necessario proporsi di preparare anche la domanda proveniente dal mercato.