Master in Imprenditoria dello Spettacolo. Intervista a Francesco Piccioni

Postato il Aggiornato il

Cinque domande a Francesco Piccioni, allievo del Master A.A. 2011/12. Ha svolto lo stage presso il Teatro Comunale di Modena.

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: A che cosa ti è servito di più il Master in Imprenditoria dello Spettacolo che hai frequentato?

FRANCESCO PICCIONI: Questo Master mi ha aiutato molto a capire il sistema culturale dello spettacolo dal vivo, a comprendere le leggi che lo regolano, le tecniche e le conoscenze che stanno alla base dell’organizzazione e dell’imprenditoria. Ad integrare i miei studi ed avere un riscontro con il mondo reale, fatto non solo di libri ma anche di esperienze formative sul campo, grazie alle quali noi allievi abbiamo avuto la possibilità di partecipare a quel singolare spettacolo che non è in palcoscenico, ma che si trova dietro le quinte.

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: Quali materie hai trovato più interessanti?

FP: Ho apprezzato molto economia della cultura, politiche culturali, comunicazione e marketing. Fondamentale, poi, legislazione dello spettacolo. Particolarmente utili e formative sono state anche le esercitazioni e i laboratori in classe, poiché hanno contribuito a sviluppare le nostre capacità in ambienti collaborativi e a dare ulteriore concretezza alle lezioni.

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: Pensi che il Master possa aiutarti nel tuo lavoro? Come?

FP: Senz’altro. Il corso, oltre a darmi delle conoscenze e degli strumenti necessari per il mondo del lavoro, ha contribuito a suggerirmi possibili sbocchi professionali rispetto alle mie attitudini e alle nozioni che avevo in precedenza. Le lezioni, assieme allo stage in teatro, mi hanno fornito occasioni per sperimentare ed entrare in contatto con persone e ambienti lavorativi, che mi hanno fatto capire non solo i meccanismi del prima, del durante e del dopo uno spettacolo o evento, ma anche come muoversi all’interno di questo mondo e come entrare in sintonia con l’ambiente lavorativo.

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: A chi consiglieresti di iscriversi?

FP:  A tutti coloro che hanno intraprendenza e interesse verso la cultura, le arti e la società, coscienti del valore di un evento artistico e culturale riuscito al meglio!

FONDAZIONE ATER FORMAZIONE: Cosa diresti per consigliare agli interessati di iscriversi?

FP: Che il Master può essere un’ottima palestra nella quale effettuare “il giro di prova” prima di iniziare la corsa. Che è stato un percorso affascinante che mi ha permesso di individuare dove voglio operare in futuro e di avere una mappa con cui orientare i miei interessi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...